“Sulla terra, mano nella mano, in un percorso di rinascita e di reinserimento nel mondo del lavoro”

TERRE DELLA NON VIOLENZA È

Un progetto di agricoltura sociale ideato dall’associazione U.D.i.RE (Uomini e Donne in Rete contro ogni forma di Violenza), il primo “Centro Antiviolenza In Genere” d’Italia, costituito nel 2016 con l’intento di aiutare le persone che vivono una condizione di difficoltà psico-fisica a causa di problematiche derivanti da forme di violenza e maltrattamenti;

Una rete  composta da associazioni, enti di formazione, cooperative sociali, movimenti, gruppi di cittadini attivi, scuole, sindacati, diocesi e parrocchie, professionisti ed imprenditori, coinvolti nella promozione della cultura della non violenza, dell’integrazione sociale, del contrasto alla povertà, nonché profondamente impegnata per la tutela dei diritti umani, per la giustizia sociale, per una politica trasparente fondata sull’inclusione e sull’uguaglianza, nel più assoluto rispetto dei principi costituzionali;

Un progetto che coniuga coltura e cultura a sostegno di chi fatica a trovare da solo nuovi punti di riferimento dopo, magari, aver subito una violenza, aver perso il lavoro o perché travolto dalla crisi economica;

Una rete di professionisti attenti al sociale e alla solidarietà che si occupa quotidianamente di gestire situazioni di disagio, di emarginazione sociale, spesso dovute alla mancanza di un forte sostegno delle istituzioni pubbliche;

Un progetto capace di mettere a disposizione delle persone ed anche delle aziende in crisi, diverse professionalità ed esperienze in campo imprenditoriale, legale, delle risorse umane, psicologico e sociale, nonché di favorire l’incontro tra persone disoccupate e il mondo del lavoro del settore agricolo che oggi può offrire diverse opportunità lavorative e imprenditoriali non ancora sfruttate;

Un progetto di accompagnamento verso la fuoriuscita dalla sofferenza e dal disagio sociale finalizzato ad offrire un’occasione di reinserimento lavorativo e di riscatto sociale a tutte le PERSONE attraverso un percorso integrato di: sostegno, accoglienza, formazione e accompagnamento all’attività lavorativa;

Un’importante progetto di lotta alla contraffazione a tutela dei cittadini utenti e consumatori, a difesa della salute pubblica, dell’ambiente e delle imprese italiane;